Malaga Travel Guide Guía turística de Málaga Informaţii turistice Malaga Malaga, Informacja turystyczna Malaga, turistické informace Малага най-важна информация Малага туризъм Бряг на слънцето Андалусия Informação Málaga turismo Informazioni Malaga turismo Малага столица Информация Малага туризм Коста дель Соль Андалусия Málaga Hauptstadt Information Tourismus Costa del Sol Andalusien Guide du tourisme à Malaga Rejseguide for Malaga Malaga Seyahat Rehberi Malaga reisgids Malaga vodič za putovanje 马拉加 Malagai vendég kalauz

Malaga


 


Monumenti di Malaga

L’ alcazaba

Calle Alcazabilla

L’Alcazaba – Malaga

Alla fine di una piccola salita, venendo da Plaza de la Aduana vi troverete di fronte alla massiccia muraglia fortificata dell’Alcazaba, il principale punto di riferimento geografico di Malaga. La fortezza risale al secolo VIII, nonostante gran parte della struttura appartenga alla metà del XI secolo. Si entra attraverso la porta detta Arco del Cristo, dove venne celebrata la prima messa dopo l’occupazione di Malaga da parte dei cristiani.

La fortezza costituisce uno dei musei militari dei mori più grandi che la Spagna abbia preservato. Faceva parte del sistema difensivo della Malaga araba ed era unita alla muraglia della città, ora scomparsa.

L’ Alcazaba si erge sopra una doppia muraglia e torri rettangolari. Dalla rampa di accesso a zigzag e che inizia nella calle Alcazabilla, potrai ammirare come i resti della parete di mattoni si arrampicano sulla montagna.

Rovine di Alcazaba – MalagaPorte fortificate, decorate con colonne e capitelli romani scandiscono la piacevole passeggiata. Questo labirinto di entrate e meandri rende ancora più divertente il lungo percorso.

Appena attraversato l’Arco del Cristo, arriverete ai giardini arabi dove vedrete meravigliose file di vegetazione ricamate da bouganville, gelsomini e caprifogli.

Una volta che vi trovate nella parte alta della muraglia, non perdete la magnifica vista della città di Malaga e del porto. In fine, approfittate al massimo della vostra visita alla fortezza recandovi al museo archeologico, al teatro romano e al castello di Gibralfaro.

Un percorso ricco di storia di cui sicuramente non vi pentirete.

Castello di Gibralfaro

Castello di Gibralfaro – Malaga

Questa magnifica costruzione risale agli inizi del XIV secolo, quando la sua costruzione fu voluta da Yusef I di Granada su un antico insediamento e faro fenicio, da cui derivò il nome del castello gebel-faro (rocca del faro).

Il castello è famoso per essere stato l’ultimo posto di Malaga che i Re Cattolici hanno conquistato nel 1487. Dopo un lungo assedio di 3 mesi, l’esercito castigliano riuscì a conquistare la città difesa da 15.000 gomeri africani e guerrieri malaghegni, che si arresero solo quando vennero sconfitti dalla fame, e dopo che il Re Fernando riuscì a impossessarsi del castello mentre la Regina alloggiava in città. Tutto ciò che rimane di questo monumento storico oggi è una serie di torrioni che si elevano maestosi sopra il fitto bosco di pini ed eucalipti.

Cattedrale

Plaza del Obispo (Piazza del Vescovo)


La Cattedrale – La Manquita – Malaga

La cattedrale di Malaga fu costruita tra il 1528 e il 1782 nei pressi o nel luogo occupato da una antica moschea. Nonostante originariamente fossero state pianificati solo due torrioni, le condizioni permisero di completarne solo uno, dando origine al nome con il quale la Cattedrale è nota, “La Manquita”, (La Monca).

L’unione di stili è molto evidente, come risultato dei 254 anni impiegati per costruirla. Ad un  predominante stile Rinascimentale si coniugano anche gli stili gotico, barocco, isabellino, neoclassico, ecc.

Porta della Cattedrale – MalagaAll’esterno, si possono osservare tre archi, con le loro 3 tre porte di accesso, molto ben decorati in marmi di diversi colori. Sopra le porte si vedono alcuni medaglioni. Quelli delle porte laterali rappresentano i patroni di Malaga, San Ciriaco e Santa Paula, mentre quello centrale rappresenta una scena della Bibbia.

All’interno, rimarrete sorpresi dalle impressionanti dimensioni di questa chiesa composta da tre navate, tutte della stessa altezza anche se quella centrale è più ampia di quelle laterali. Per garantire stabilità, vista l’altezza, l’architetto utilizzò un sistema originale: l’utilizzo di pilastri cruciformi a cui addossare mezze colonne corinzie, invece di listelli, riunisce elementi della tradizione classica ad elementi rinascimentali, sovrapponendo trabeazione classica e pilastri.

Tutto il tempio è chiuso da volte spledidamente decorate. La decorazione dei posti a sedere del coro venne portata a termine dal famoso Pedro de Mena, il quale realizzò 42 sculture lignee.

Inoltre, da notare anche i sorprendenti organi barocchi e i pulpiti di marmo decorati con motivi ecclesiastici.

Le cappelle laterali contengono interessanti opere d’arte: una bellissima madre piangente di  Pedro de Mena, un cristo crocifisso di Alonso de Mena, una Vergine del Rosario di Alonso Cano, ecc.

Da non perdere, durante la vostra visita alla cattedrale, la cappella di Notre-Dame-des-Rois e la sua stupenda Vergine con figlio, la cappella di Ste-Barbe e la sua magnifica pala di altare gotica, e la cappella dell’ Incarnazione realizzata completamente in marmo con quattro colonne monumentali di agata.

Chiese

Chiesa dei Martiri – MalagaChiesa dei Martiri (foto di sinistra)

Fondata nel 1847 e dedicata ai martiri della città, questa bellissima chiesa è caratterizzata dal suo torrione di stile mudéjar, oltre che da una ricca decorazione di stile barocco al suo interno, che include una scultura barocca di Francisco Ortiz.

Chiesa di Santiago

Fondata nel 1490, questa chiesa spicca soprattutto per la sua torre di stile mudéjar e il suo interno barocco con alcune cappelle eccezionali. Qui si trova esposto il certificato di battesimo di Pablo Picasso.

Chiesa del Santo Cristo della Salvezza

L’interno di questa chiesa del secolo XVII è magnifico, con una sensazionale pala d’altare ed una cupola splendidamente decorata.

Chiesa di San Giovanni Battista

Fondata nel 1490, la torre della chiesa di stile barocco venne aggiunta nel 1770. All’interno vi sono diverse cappelle eleganti e una ricca pala è collocata sull’altare. L’immagine del XVII secolo di San Giovanni è opera di Francisco Ortiz.

Santuario della Vittoria

Santuario della Vittoria – MalagaLa chiesa sorse nel 1487 nel luogo dove i Monarchi Cattolici si accamparono durante l’assedio di quell’anno. Da notare, prima di tutto, la magnifica pala che si trova nell’altare principale. Nella cripta è situata la tomba di famiglia dei conti di Buenavista che furono i responsabili della ricostruzione della chiesa nel secolo.

 

tornare sopra

successiva  

Scarico di Responsabilità: Abbiamo cercato di fare in modo che le informazioni in questo sito internet siano le più esatte possibili, ma sono date "così come sono" e non accettiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite, danni o inconvenienti subiti come risultato di queste informazioni.


 
Corsi di spagnolo a Malaga
    Corsi di spagnolo a Malaga  


Mappa di Malaga
 ingrandire  

 

Introduzione | Storia di Malaga | Informazioni utili | Mappe di Malaga | Il tempo | Trasporto a Malaga | Quotidiani di Malaga

Monumenti di Malaga | Musei di Malaga | Vita notturna di Malaga | Spiagge di Malaga | Ristoranti di Malaga